Recensione DxO OpticsPro 10 Elite

Recensione DxO OpticsPro 10 Elite

Immagine 1 di 3

Recensione DxO Optics Pro 10 Elite - ClearView prima e dopo

DxO Optics Pro 10 Elite - Riduzione del rumore eccezionale
Recensione DxO Optics Pro 10 Elite - Illuminazione intelligente
£ 159 Prezzo al momento della revisione

Non ci sono molti editor di foto che possono eguagliare Adobe Camera Raw (che alimenta Adobe Photoshop CC, Elements e Lightroom) per la qualità dell'elaborazione raw, ma DxO OpticsPro è uno. Le sue tecnologie di correzione automatica del colore e dell'obiettivo rendono facile e veloce l'elaborazione di grandi quantità di file raw e c'è anche un ampio margine per la regolazione manuale. Tuttavia, manca la capacità di Lightroom di applicare la correzione del colore ad aree limitate di un'immagine, e anche i suoi estesi strumenti di catalogazione, mappatura e creazione di presentazioni; questa è un'applicazione che mira a fare un lavoro e farlo bene.

DxO Optics Pro 10 Elite - Riduzione del rumore eccezionale

Recensione DxO Optics Pro 10: cosa c'è di nuovo?

La versione 9 era disponibile nelle versioni Standard ed Elite, al prezzo rispettivamente di £ 99 e £ 199 IVA esclusa; la versione Elite era necessaria per elaborare i file raw da fotocamere full frame. La versione 10 è più economica a £ 99 e £ 159 IVA inclusa, ma ora ci sono diverse restrizioni nella versione più economica, nota come OpticsPro Essential.

Omette l'algoritmo di riduzione del rumore Prime e il nuovo strumento di manipolazione del contrasto ClearView - più su entrambi di seguito. Mancano anche l'anti-moiré, la gestione del profilo ICC e una manciata di altre funzionalità. Ciò significa che gli utenti di Optics Pro 9 Standard devono eseguire l'aggiornamento a OpticsPro 10 Elite per evitare di perdere funzionalità.

Apprezziamo il supporto tempestivo per i file raw delle nuove fotocamere e Optics Pro generalmente ottiene buoni risultati qui. Supporta già Nikon D750 e D810, Sony A77 II e A5100, tutte annunciate negli ultimi sei mesi. Il supporto per Canon 7D Mark II è previsto per dicembre 2014. Tuttavia, non è così aggiornato per altre marche di fotocamere, senza menzionare Samsung NX1, NX3000 o NX mini e nessuna nuova fotocamera Fujifilm aggiunta da allora 2011.

L'algoritmo di riduzione del rumore Prime era una delle principali novità della versione 9. I suoi risultati erano eccellenti ma era dolorosamente lento nell'elaborare le foto. Le prestazioni sono molto migliorate questa volta, da due a cinque volte più veloci nei nostri test. Anche così, le esportazioni sono comunque arrivate da uno a cinque minuti per immagine. In pratica, ha senso attenersi al vecchio algoritmo meno impegnativo per il processore per tutte le immagini tranne quelle più rumorose; qui, le esportazioni hanno richiesto meno di 30 secondi per immagine. Tuttavia, è ancora circa due volte più lento delle esportazioni di Lightroom. Confrontando Lightroom e DxO Prime per la qualità della riduzione del rumore, Prime a volte aveva un piccolo vantaggio.

Uno dei principali punti di forza di OpticPro è il suo database di profili dell'obiettivo, che gli consente di correggere la geometria, le aberrazioni cromatiche e la vignettatura. Questi profili includono anche la messa a fuoco, in modo che la nitidezza possa essere applicata dinamicamente alle foto. Questo algoritmo di nitidezza è apparentemente migliorato in questo aggiornamento, sebbene la differenza con la versione 9 fosse troppo sottile per essere individuata. Tuttavia, ha funzionato meglio del filtro di nitidezza di Lightroom quando si affronta la messa a fuoco morbida verso i bordi dei fotogrammi.

Recensione DxO Optics Pro 10 Elite - Illuminazione intelligente

Smart Lighting è un'altra delle caratteristiche più interessanti di OpticPro. Manipola la gamma dinamica delle immagini, principalmente per sollevare le ombre e scurire le luci per rivelare i dettagli oscurati. L'algoritmo è stato aggiornato nella versione 10, con la possibilità di applicare una correzione più forte pur mantenendo risultati fotorealistici. I dettagli sono stati rivelati nelle aree più scure senza che diventassero sbiaditi.

L'algoritmo Smart Lighting viene applicato per impostazione predefinita, ma siamo sollevati dal fatto che alle foto che erano già state elaborate utilizzando la versione 9 fosse ancora applicato l'algoritmo precedente. È bello vedere questa tecnologia migliorare, ma è fondamentale che le foto nella libreria non vengano alterate senza il consenso dell'utente.

Recensione DxO Optics Pro 10: ClearView

Il nuovo filtro ClearView svolge un ruolo simile a Smart Lighting, ma è apparentemente progettato per rimuovere gli effetti di foschia o nebbia atmosferica. In pratica, aumenta le aree dell'inquadratura a basso contrasto, facendo risaltare le trame nelle nuvole e nei paesaggi lontani. Applicarlo alle foto di paesaggi spesso ha portato un miglioramento tangibile con pochissimo sforzo, e migliora anche la saturazione e i mezzitoni scuriti un po'.

Recensione DxO Optics Pro 10 Elite - ClearView prima e dopo

Dovrai stare attento con il cursore Intensità, però: troppo e le foto assumono un aspetto surreale, specialmente se combinato con l'illuminazione intelligente. L'effetto non esalta nemmeno i toni della pelle, anche con impostazioni modeste, rendendoli scuri e screziati. Fortunatamente, questo non è abilitato per impostazione predefinita.

Smart Lighting e ClearView forniscono un ottimo punto di partenza da cui mettere a punto i file raw e fanno molto per compensare la mancanza di strumenti di modifica localizzati. Tuttavia, come normali utenti di Lightroom, non siamo riusciti ad applicare impostazioni di correzione del colore indipendenti a diverse parti del fotogramma.

Una soluzione è eseguire entrambe le applicazioni fianco a fianco. Questo è più facile nella versione 10, grazie a un plug-in Lightroom che semplifica il trasferimento di file tra le due applicazioni. Tuttavia, questo è possibile solo scrivendo tutte le modifiche su un nuovo file prima del trasferimento. Abbiamo scoperto che gli svantaggi dell'interruzione del flusso di lavoro non distruttivo superano i vantaggi dell'accesso alle migliori funzionalità di entrambe le applicazioni. È più concepibile utilizzare Lightroom per la gestione della libreria e OpticsPro per l'elaborazione delle immagini, ma complica comunque il flusso di lavoro.

Recensione DxO Optics Pro 10: verdetto

Anche così, OpticsPro non può essere ignorato. Potrebbe essere un pony con un solo trucco, ma quando il suo trucco sta facendo sembrare sbalorditivi i file grezzi con il minimo sforzo, altre preoccupazioni cadono nel dimenticatoio. È una degna alternativa ad Adobe Photoshop Lightroom.